Archivi tag: Adriano Celentano

Il mio discorso più bello e più denso esprime con il silenzio il suo senso

dice Adriano Celentano nel brano l'”Arcobaleno”.

Allora perché inviare la figlia (non si fa.I figli no!) da Chiambretti l’altra sera a difenderlo? Perché questo grande uomo (e grande lo è per davvero credo) deve farsi difendere da piccole donne?

Otto e mezzo: “Ma le aziende pubbliche quando pensano di pagare le aziende private?” chiede Lilli Gruber. La domanda numero uno da vero “tycoon” come direbbe lei. Non ha bisogno di premesse, di parentesi, di scuse, di approfondimenti e risatine ironiche ballaroiane, chiede cose (scomode) e stop.

Poi ho visto il film “Il cigno nero”. Non sono riuscita a vederlo dall’inizio e ho provato a mandare indietro con my sky, ma non ha funzionato. Forse per via della nuova “piattaforma”sky.

E’ su On Demand quindi riuscirò a vedere i 10 minuti che mi sono persa.

Non ne avevo sentito parlare benissimo. A dirla tutta è inquietante, ma dopotutto dal regista di “Requiem for a dream” mi aspettavo esattamente questo.

Quando si vede un bel film si dice spesso “bella regia”, intendendo molto sommariamente la sceneggiatura, la fotografia, il montaggio  etc. Qui io ho pensato bella regia e ho voluto dire proprio quello. Lei (Natalie Portman) l’Oscar se lo meritava eccome e non solo per la dieta.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

Adriano ama tutti cit.

Ho visto oggi Celentano parlare, i Cramberries cantare (Zombie), la Emma vincere, Geppi Cucciari far sfigurare Morandi.

Ho visto tante piccole gaffe, che messe di fila l’una all’altra, fanno pensare che alcune delle persone che lavorano al festival, siano ad un livello dilettantistico.

Per quanto se ne dica Sanremo rimane, per i numeri e altri motivi, l’evento televisivo dell’anno. E’ molto visto e se ne parla molto.

Cos’ho capito? Che il televoto come metodo esclusivo per l’elezione del vincitore non funziona, o perlomeno, da voce soltanto ad “alcune” persone.

Che vinci Amici > vinci Sanremo.

Domani inizia Simona goes to Hollywood.

Contrassegnato da tag , , , , ,

Sanremo 2012 – il giorno dopo

Continuo a tifare per la coppia Dalla-Carone. Sono stati bravi.

Sono riuscita a vedere solo alcune cose;

Docenera: non saprei cosa dire a parte i capelli con il ciuffo verde acqua (??!perché?), la bocca grande quanto quella di Skin, le canzoni che canta. NO con punti esclamativi.

Samuele Bersani: è molto carino, sempre piaciuto come cantante e non. Però la canzone NO.

Noemi: non mi ricordo la canzone. La risentirò. Io quando la sento mi viene in mente Fausto Leali

UNACHENONSOCOMESICHIAMI: non ricordo niente di questa cantante. Controllerò sulla rete.

Irene Fornaciari: meglio la canzone dell’anno scorso. Questa (di Davide Van de Sfroos) spiace dirlo ma NO

Gli altri: non me li ricordo più e ad un certo punto ho iniziato a fare altro.

Celentano: ha parlato per 55 minuti. Riassumendo ha fatto un pò di brainstorming (ma da solo senza gruppo). Ha detto che un critico molto molto famoso che scrive su Corriere è un deficiente.

Il Critico: a sua volta ha scritto oggi su Corriere (riassumendo) “deficiente lo sarai tu”, parlando molto male di Sanremo auspicando che questa sia l’ultima edizione.

Belen: come anno scorso molto bella ha fatto poco ma bene.

Canalis: mi sono iscritta da qualche giorno su twitter. Non per twittare e dire cose di un certo acume a persone sagaci e ironiche, ma per leggere i cinguettii altrui. Ecco, su twitter, parecchi giornalisti hanno dato sfogo alla loro creatività grazie all’apparizione di questa ragazza. Io non amo particolarmente l’accanimento quindi non dico niente di lei, ma dico NO ai commenti di cui sopra causa scontatezza.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,